Ôªø Piano B
22 agosto, 2006,13:58
Astounding Quaglia e l'11 Settembre.
Parlai tempo fa di Roberto Quaglia e della sua inquietantissima analisi sull'11 Settembre. Roberto è uno scrittore di fantascienza, uno dei migliori in Italia, e il suo articolo, pubblicato poi su "Tutto quello che sai è falso" è uno dei primi e migliori sguardi sul complotto 911. Ora va di moda parlarne anche in TV, ma l'esimio Quaglia è stato il primo in Italia e quindi onore al merito.
Ma il suo articolo è oramai un po' datato: meritava una revisione ed un approfondimento alla luce degli avvenimenti più recenti. Così, et voilà, Roberto ne fa un libro che ora è in vendita online. Trovate qui il bi e il ba relativo.

Rimane da chiedersi come mai uno scrittore creativo, divertente, intelligente come Quaglia debba pubblicarsi i libri online, invece di stare in ogni libreria e sulle bancarelle dell'Estate Romana come meriterebbe. Misteri del mondo editoriale.
E se leggiamo il post di ieri, ci sentiamo anche più tranquilli sapendolo al sicuro in Romania...
 
posted by Piano B
Permalink ¤


5 Commenti:


  • At 00:02, Blogger dante

    Con riferimento al testo pubblicato su Piano B del 22 agosto 2006,13,58 dal titolo astounding e l'11 settembre, come editore di Roberto Quaglia mi vedo costretto ad intervenire per una doverosa precisazione.
    E' falso che il Quaglia si pubblichi i libri on line. Il libro cui fa riferimento lo strano anonimo recensore è in realtà pubblicato da me PSM Edizioni) e se il frettoloso recensore fosse un frequentatore di librerie invece che di bancarelle dell'estate romana, lo troverebbe nelle migliori librerie di Roma e se gira un poco in lungo per lo stivale, lo troverebbe anche nelle altre città. Che poi l'improvvisato anonimo recensore si senta tranquillo al sapere l'autore in Romania son proprio fatti suoi e non entriamo in merito.
    Quanto all'affermazione che il precedente saggio del Quaglia per Tutto quello che sai è falso sia datato, credo che qui questo indefinibile signore abbia voluto sfidare solo se stesso in fatto di banalità. Ogni lavoro pubblicato reca innanzitutto una data ed è dunque "datato". Bisognerebbe solo entrare nel merito di ciò che è datato, ma qui è evidente che l'estensore della critica non sa dire altro all'infuori di opinioni proprie che lasciano il tempo che trovano.
    L'unica cosa vera che dice è che Quaglia è il primo ad aver suscitato i dubbi sulla vulgata dell'11 settembre. Doveva aggiungere, se avesse letto anche le 450 pagine del secondo testo, che tale resta.
    Senza offesa per nessuno, ma il libro di Quaglia è troppo serio e importante per liquidarlo in poche battute anonime.
    Cordiali saluti
    Dante Lepore

     
  • At 13:19, Anonymous Anonimo

    se cerchi il trash made in uk, lo trovi qui.

    www.scivamotre.splinder.com

     
  • At 23:14, Anonymous upuaut

    Signor Lepore, non se la prenda con Piano B: e' stato proprio grazie al suo blog che ho scoperto Quaglia e il suo libro "Il mito dell'11 settembre e l'opzione dottor Stranamore", libro che ho prontamente ordinato e che lei mi ha fatto gentilmente arrivare (a proposito, grazie).
    Ringrazi invece il fatto che qualcuno ne parla, magari anche con qualche imprecisione. Credo che l'importante sia proprio parlarne.

    Quanto al libro, e' una vera miniera di fatti noti e meno noti. Un capolavoro, scritto benissimo, che davvero consiglio di cuore, anche perche' non parla *solo* dell'11/9, ma suggerisce riflessioni di portata ben piu' ampia.

     
  • At 13:36, Blogger Piano B

    A dirmi che non c'era un editore in Italia è stato proprio "il Quaglia", come lo chiama lei con un linguaggio da caserma dei Carabinieri.
    Oltretutto, come editore le consiglio di fornirsi di un buon ufficio relazioni esterne, che le spiegherebbe come attaccare l'unico blog che fa pubblicità (e non è la prima volta) ad un suo autore non sia una saggia politica di marketing.

    saluti
    Piano B

     
  • At 09:50, Blogger eda