Ôªø Piano B
20 marzo, 2006,14:48
Medaglie d'oro a un tanto al chilo.
Credevo che le medaglie d'oro si assegnassero col bilancino, a ragion veduta. Credevo che non bastasse moriammazzati per beccarsene una.
Invece mi sbagliavo.
La stessa medaglia che è stata assegnata a Nicola Calipari, servitore dello Stato morto nell'adempimento delle sue funzioni, mentre non stava facendo del male a una mosca ma salvando un ostaggio, ebbene la stessa medaglia viene oggi assegnata al privato cittadino Quattrocchi che se ne stava in Iraq a fare nonsisacosa con il solo scopo di guadagnare quattrini, mettendosi al servizio di chi pagava di più.

Io mi vergogno che entrambi vengano trattati allo stesso modo, e che magari si intitolino strade al mercenario laddove non se ne sono intitolate al servitore dello Stato.

E Ciampi dà via le nostre medaglie un tanto al chilo, solo per fare contento tizio o caio sotto elezioni.
 
posted by Piano B
Permalink ¤


4 Commenti:


  • At 23:29, Anonymous guerrilla radio

    Ciampi oggi gli ha conferito una medaglia d'oro alla memoria.
    Noi avremmo preferito che Quattrocchi fosse ancora vivo,
    lontano lui dall'Iraq
    e lontani i suoi fucili dai civili iracheni.

    Così come troviamo scandaloso un guerra
    condotta da migliaia di soldati mercenari,
    non possiamo che provare vergogna oggi
    per chi ha premiato un uomo che non si è certo distinto nell'elevare i valori d'Italia
    repubblica democratica che ripudia la guerra.

    oggi mi vergogno del nostro tricolore sporcato ancora una volta di sangue.

    respect,
    a te
    non a Ciampi

     
  • At 23:51, Anonymous upuaut

    Concordo, Piano B. Una cosa vergognosa.

    up

     
  • At 16:53, Anonymous treball

    Concordo pienamente, né medaglie né piazze o vie intitolate, e soprattutto nessuna confusione o equiparazione tra mercenari e servitori dello stato...
    E complimenti per il blog!

     
  • At 13:07, Blogger Eugenio Mastroviti

    http://inminoranza.blogspot.com/2006/03/come-muore-un-italiano.html