Ôªø Piano B
06 novembre, 2005,14:36
Parigi brucia?
Tendo con allarmante frequenza a fare il tifo per i rivoltosi. Le insurrezioni popolari sono spesso dalla parte della ragione, anche se è poco decorativo rompere la vetrina. Ma stavolta quel che succede a Parigi non mi piace per niente, anche se forse per motivi diversi da quelli che cita l'ottimo Caravita sul suo Network Games. E' vero: l'inerzia del governo francese è inspiegabile, e non si capisce se temono di fare la figura dei fascisti se intervengono, oppure aspettano che la gente scenda in piazza invocando l'omo forte oppure ancora aspettano semplicemente che ci scappi il morto (meglio se tra i pompieri) per fare arrivare i carri armati.
Ma è più forte di me: stavolta non riesco ad essere troppo solidale. Ricordo le rivolte argentine del 2001, famiglie ridotte sul lastrico che davano fuoco alle banche e saccheggiavano supermercati, ricordo quanto il mio cuore era vicino a quella gente fregata in modo così ignobile. Ma ricordo anche quei visi alla luce del sole, tutti per la strada in pieno giorno, con la faccia alle telecamere e alle macchine fotografiche come chi sa di rivendicare diritti sacrosanti e calpestati.
Che vuol dire fare le rivolte soltanto di notte? Perché non c'è nessuno che suona le pentole davanti al Parlamento, perché nessuno che chiede questo o quello? Dov'è la coscienza civile che sempre anima le vere rivolte popolari?
Gli argentini non hanno bruciato scuole, biblioteche, autobus. Bruciavano le banche, e il significato è profondamente diverso. E non lo facevano come ladri nella notte.
Ebbene: suonerà male quel che dico, ma ho la sensazione che un sacco di gente, lungi dal "protestare contro il degrado" abbia semplicemente trovato un divertentissimo passatempo per serate noiose. Uscire a bruciare tutto, e poi ad una cert'ora tutti a casa a dormire. Per carità, tutto vero, periferie assurde, governi disinteressati, disoccupazione, razzismo strisciante, ma questa non è una rivolta popolare: è la madre di tutte le domeniche ultrà.
 
posted by Piano B
Permalink ¤


4 Commenti:


  • At 00:39, Anonymous judith

    La prima cosa che potrei dirti sul post è che sostanzialmente consideri tutte le "sommosse" uguali a se stesse. In realtà c'è rivolta e rivolta, e quelle parigine e le proteste argentine che citi, non sono minimamente paragonabili. Non mi piace lasciare sermoni nei commenti, se ti va passa sul mio blog tra qualche giorno, e magari troverai tra le righe anche una spiegazione più ampia a questo commmento affrettato :)

     
  • At 18:34, Anonymous Anonimo

    Great work!
    [url=http://jixtsolm.com/ogtt/qvuc.html]My homepage[/url] | [url=http://gbbmlqmk.com/uonf/vkwj.html]Cool site[/url]

     
  • At 18:34, Anonymous Anonimo

  • At 18:35, Anonymous Anonimo

    Well done!
    http://jixtsolm.com/ogtt/qvuc.html | http://hbtylhjq.com/aqxn/qrna.html