Ôªø Piano B
19 ottobre, 2005,11:38
Il top della tecnologia? Nel 1873.
Ogni tanto in rete si trovano articoli che meriterebbero di essere incorniciati e riletti ogni giorno. Un esempio è questo, uscito sul Times domenicale di due giorni fa. Tra le tante interessantissime notizie che riporta, una mi ha colpito particolarmente: un fisico, che lavora per il Pentagono, ha elaborato un modello per studiare il processo di innovazione tecnologica dell'umanità. Ebbene: i risultati hanno mostrato come il "picco" di innovazione tecnologica sia stato già raggiunto... nel 1873. Da allora il grado di innovazione, proporzionata al numero di esseri umani sul pianeta, non ha fatto che declinare, portandoci ad un livello attuale pari al 1600. Impossibile? Mica tanto: oggi le innovazioni spesso concernono sottili miglioramenti di tecnologie esistenti, e spesso solo per motivi commerciali. Un po' come i record per i cento metri, che migliorano dapprima di secondi, poi decimi, poi soltanto centesimi o millesimi. Insomma, un nuovo software per telefonini come innovazione non ha paragoni con l'invenzione della lampadina o della bicicletta, o del motore a scoppio... il quale, a proposito, non ha subito quasi nessun miglioramento tecnologico di base rispetto alla fine dell'800. Inutile illudersi coi common rail: è robetta, la sostanza non cambia.
 
posted by Piano B
Permalink ¤


0 Commenti: