Ôªø Piano B
09 settembre, 2005,16:43
Biodiesel e biotech: patto con il diavolo
L'ultima puntata di Quark, ieri sera, ha parlato di sementi OGM. Ma ha inserito, all'interno del servizio, il racconto di come in Brasile si trasformino i vegetali in alcool e carburanti per i motori... un'idea davvero geniale per risolvere i futuri (e presenti) problemi energetici. Noi passivi telespettatori assorbiamo le informazioni. Ma poco dopo, sorge spontanea la domanda: "Cosa c'entrano le sementi OGM con il biodiesel e la crisi energetica?". Piero Angela si sarà sbagliato. Oppure, i nostri media ci stanno semplicemente preparando, nel solito modo subdolo, a qualcosa che sta per pioverci sulla testa (insieme agli ettolitri di pioggia che ci toccano ogni giorno intorno alle 16). Cambiamo apparentemente discorso, come fa Quark, e torniamo al G8 tenuto in Scozia e subito nascosto dai tragici fatti di Londra. In quell'occasione, rifiutando per l'ennesima volta gli accordi di Kyoto, Bush
annunciò
che la tecnologia avrebbe risolto il problema dell'inquinamento, salvando al contempo l'economia. Qualche maligno ha insinuato che in realtà, quel che gli Stati Uniti stanno covando in risposta alla crisi energetica, non è altro che un modo per risuscitare l'agonizzante industria biotech: produrre sementi in grado di offrire raccolti destinati a finire nei serbatoi delle nostre automobili. Grande idea, nevvero? Possiamo immaginare che razza di schifezze OGM verranno prodotte, visto che non dovremmo neppure mangiarcele. Ma la cosa divertente è che il massacro dell'ambiente non servirebbe a nulla, visto che secondo recenti ricerche l'energia prodotta dai vegetali sarebbe comunque inferiore all'energia immessa. In parole povere: se dobbiamo coltivarli col trattore, dargli i fertilizzanti, trasportarli in giro con navi e cisterne, questi biodiesel non sono per niente convenienti. Se questo è il Piano B, poveri noi.
 
posted by Piano B
Permalink ¤


1 Commenti:


  • At 16:55, Anonymous Sandro kensan

    Visto che sei un pessimista cronico, ti invito a leggere (se hai voglia) wikipedia, ho partecipato alla stesura del testo, quindi conosco l'argomento a livello dilettantistico:

    Biodiesel